066290034 info@3cpiua.com

ULTRASUONI

 

  • ULTRASUONI A SCOPO CURATIVO

  • IL TRATTAMENTO

  • BENEFICI DEGLI ULTRASUONI

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIAMA SUBITO

Tel: 06/6290034

oppure

CONTATTACI PER UN CONSULTO GRATUITO

12 + 6 =

ULTRASUONI A SCOPO CURATIVO

Gli ultrasuoni possono essere impiegati a scopo curativo, in particolare le vibrazioni acustiche ad alta frequenza che superano i 20 kHz, quindi impossibili da percepire per l’orecchio umano. Questo tipo di irradiazione comporta un effetto pulsante meccanico e conseguente effetto termico sui tessuti trattati, facilitando gli scambi cellulari ed intracellulari attraverso la biostimolazione. Le seduto hanno una durata tra i 10 e i 15 minuti e hanno un dosaggio che cresce gradualmente fino ai 3watt/cm2, 1-2watt/cm2 per gli organi più superficiali.

Facciamo di più…la Visita Specialistica a 50 €

Contattaci

IL TRATTAMENTO

Le tecniche che possono essere applicate sono due:

  • Trattamento a contatto diretto: è il più diffuso e si tratta di lenti movimenti rotatori con la testina, aiutati da un gel conduttivo, senza staccare mai l’apparecchio dalla pelle. Nei casi in cui la parte da trattare è circoscritta, è possibile che gli ultrasuoni vengano erogati a pulsazioni, mantenendo immobile la testina, a distanza da un secondo ciascuna.
  • Trattamento a contatto indiretto: si svolge in immersione e principalmente serve per trattare mani, gomiti, malleoli e piedi, che in acqua tiepida ricevono i fasci di ultrasuoni, solitamente di 3 watt/cm2

BENEFICI DEGLI ULTRASUONI

Il fascio di ultrasuoni, passando attraverso la pelle tra i due e i cinque centimetri, fa in modo di creare pressione sui tessuti con benefici a livello articolare, termico, fisico contro il gonfiore, chimico ed antalgico contro il dolore. Spesso vengono associati ad altri tipi di terapia, come ad esempio Hilterapia, Tecarterapia, Onde d’urto ed alcune terapie manuali. In generale, sono indicati per:

  • Calcificazioni (il calore coadiuva lo scioglimento dei depositi di calcio)
  • Aderenze e cicatrici cheloidee (gli ultrasuoni aiutano a recuperare l’elasticità della cute e ad evitare aderenze)
  • Strappi e stiramenti (se abbinati alla ginnastica preparatoria, evita il sorgere di tessuto fibroso)
  • Edemi, contusioni e distorsioni
  • Problemi e patologie ai tendini
  • Forme artrosiche
  • Epicondiliti ed epitrocleiti

Da evitare l’uso di ultrasuoni vicino al midollo osseo o agli organi sessuali, vicino al cuore nel caso di miocardiopatie, nelle articolazioni con epifesi fertili, nei bambini in crescita e negli anziani con problemi alle ossa perché accresce la decalcificazione

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIAMA SUBITO

Tel: 06/6290034

... oppure inviaci una mail!

10 + 3 =