066290034 info@3cpiua.com

 Plagiocefalia, come curarla con l’osteopatia pediatrica

Cos’è la plagiocefalia


  • Patologia : Plagiocefalia Posizionale.
  • Segni  e Sintomi : deformità delle ossa craniche con o senza torcicollo associato. 
  • Trattamento Osteopatico : tecniche manuali sul cranio, sul rachide, sull’osso sacro.
  • Obiettivo del Trattamento : recupero della fisiologica conformazione ossea del cranio.

In fisiologia le ossa che costituiscono il cranio si articolano tra loro attraverso le suture craniche lungo i margini di due ossa ed  attraverso punti di intersezione laddove si incontrano più ossa  : nasion, , pterion, asterion,  bregma, lambda. Le suture sono tessuto fibroso elastico, permettono l’ adattamento del cranio al canale del parto e consentono l’accrescimento del cervello, entro il terzo anno di vita si fondono e si ossificano.

La PLAGIOCEFALIA è un’anomalia morfologica del cranio, in particolare la plagiocefalia sinostotica è causata da precoce ossificazione di una sutura cranica (sinostosi) ed ha indicazione al trattamento neurochirurgico, mentre la plagiocefalia posizionale è causata da una distorsione dinamica del cranio in seguito a forze esterne prenatali o postnatali.

Cause e sintomi della plagiocefalia


Tra le cause prenatali si annoverano:

  • presentazione podalica o traversa che predispongono a traumatismi da parto,
  • travaglio prolungato,
  • parto assistito, 
  • oligodramnios,
  • parto prematuro,
  • gravidanza multipla,
  • basso peso alla nascita.

Mentre tra i fattori di rischio postnatali si ricordano:

  • uso prolungato della posizione supina,
  • allattamento sempre dallo stesso lato,
  • prolungata ospedalizzazione alla nascita.

Plagiocefalia posizionale e torcicollo posturale sono le asimmetrie posturali più frequenti negli infanti  e spesso si presentano tra loro associate.

Ci sono diverse tipologie di plagiocefalia , a seconda di come si esprime la deformita cranica ; le due grandi distinzioni sono in plagiocefalia posizionale frontale (PPF) o anteriore per coinvolgimento delle sutura coronarica,  plagiocefalia posizionale occipitale (PPO) o posteriore per interessamento della  sutura lambdoidea. 

La forma anteriore è molto rara, si è ridotta la sua frequenza da quando esistono linee guida per ridurre le morti bianche in culla, ovvero da quando si consiglia di far dormire i bambini in posizione supina per scongiurare morte neonatale da soffocamento.  In effetti l’iperuso di questa posizione , schiacciando la squama occipitale, fa aumentare il rischio di plagiocefalia posizionale posteriore, la quale varia da forme più lievi a forme più severe.

Diagnosi di plagiocefalia


La diagnosi precoce permette un tempestivo intervento terapeutico e quindi una migliore prognosi, importante nella raccolta dati capire come avviene l’accudimento del neonato, quali posizioni assume durante il giorno e di notte, come avviene l ‘allattamento .

La diagnosi osteopatica avviene attraverso l’osservazione del cranio, la palpazione delle suture, identificando quelle mobili rispetto a quelle dalla mobilità ridotta o assente in sinergia col ritmo respiratorio primario.

Il trattamento con l’osteopatia pediatrica


Il trattamento osteopatico si avvale di manovre specifiche sul cranio ma anche sulla colonna, sulla pelvi e sul sacro.

Il terapeuta si occupa anche della cura posturale del neonato, del suo riposizionamento attivo , di ridurre la pressione sulla regione occipitale,  di favorire la simmetria del capo e del collo, di aumentare l’attività motoria spontanea, di incrementare la posizione prona da sveglio.

Il periodo migliore per l’intervento terapeutico va da 0 a 4 mesi fino al massimo di età di 8 mesi, periodo in cui l’elevata plasticità delle ossa del cranio e le forze tensionali de la dura madre (le cui cellule rispondono ala forza espansiva del cervello influenzando la crescita ossea) favoriscono il recupero della simmetria cranica.

Autrice e Responsabile del servizio di Osteopatia Pediatrica

Dott.ssa Veronica Viscione

Fisioterapista e Osteopata
Specializzazione in Terapia Manuale in ambito Neurochirurgico e Chirurgico Pediatrico presso l'Ospedale Pediatrico Meyer, Firenze
(Curriculum esteso)

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIAMA SUBITO

Tel: 06/6290034

... oppure inviaci una mail!

10 + 8 =